Artista Biografia

 

Nato a Madrid nel 1948.

Autodidatta.

Già nei suoi primi anni di scuola, è stato incoraggiato dai suoi insegnanti che credono di vedere in lui certe capacità artistiche, che comunicano con il padre.

Essere "altri tempi" e la tradizione di famiglia più incline per gli uffici, entrando finalmente l'istituzione di studio Virgen de la Paloma a Madrid da dove, e dopo quattro anni, e costituirebbe il corso della sua vita.

Uomo inquieto lavora qui e là in varie parti della geografia spagnola, compie viaggi in Europa e le due Americhe e può essere trovato oggi lavorano nel settore aereo e domani nell'industria chimica e laboratori, computer o automobili.
In fondo è sempre la preoccupazione per le luci e le ombre, forme e contorni.
Sentieri e in coincidenza con il suo arrivo in Andalusia, nel 1990 questo uomo, Io, ho deciso di dedicare più tempo a ciò che veramente
sempre mi ha dato più soddisfazione, arte, arte che ho capito deve essere semplice, prendi la mia matita e inizio disegno come ha sempre fatto, disegnando una volta di più per piacere.

Per anni, ho provato i pastelli, la cui tecnica e in relazione al colore è quella che meglio si adatta al mio carattere. All'interno dell pastelli, e ha cercato di dipingere (con l'eccezione di astratto tecniche figurative o altro) quasi tutti i campi, paesaggio, ritratto, nudo, ecc.

Ma tuttavia esso che è il tecnica pastelli e un mondo molto interessante, realmente non è che lo soddisfa di più, così che mi ha spinto a cercare qualcosa di nuovo e davvero in grado di attrarre e concentrare il mio interesse per un lungo periodo di tempo.
Così è venuto da me faccia a faccia con qualcosa che è stato scritto di recente (o io non sono riuscito a trovare molto), e la cui tecnica era semplice quanto mi è sempre piaciuto.

E qui mi è stato fino a sopracciglia in un nuovo campo chiamato penna.

In quegli anni di viaggi per la tecnica della penna e della sua difficoltà, devo dire che è una tecnica impegnativa dove Io comincio con più timori che precauzioni, e con la qui fine affezionato, quando ho potuto vedere, e in qualche misura, la sua enorme forza.

Il colore bianco puro che dà il foglio di carta doveva dominare, era necessario dare la precedenza, era necessario evidenziare anche, se possibile, al di là di questo stato iniziale, e in altri casi ha dovuto fondersi con semitoni alla sua estinzione totale, il compito era ed è ancora emozionante perché questa è una tecnica in cui è difficile per ingannare gli occhi cercando di concentrarsi su altri particolari di mettere questo o quel punto un po 'più "caldo". Ecco le regole del gioco si limita alla semplice espressione, nero su bianco.

Essendo un autodidatta, non ho mai voluto partecipare a mostre personali e proprie per diversi motivi, primo perché mi rendo conto che ci artisti sono dei grandi così tanti e forgiato compiuto in questa bella "ufficio", come non è nemmeno vicino a il suo laboro ed opera con il dovuto rispetto per aver cercato di imparare qualcosa di ciò che hanno raggiunto con grande sforzo e sacrificio.

C'è un motivo secondario, e non ho mai smesso di "lavorare" per l'industria, e che mi ha liberato di presentare a vendere la mia opera originale, che sono sempre sentito come questi bambini che si vorrebbe avere al suo fianco .

Se ho partecipato ad alcune mostre, è stato finalmente su insistenza di amici che hanno chiesto il mio aiuto, e come potrebbe essere altrimenti, ero felice lì, e continuerà ogni volta che mi chiedono.

Attualmente, ed è stato molti anni da quando ho iniziato questo nuovo cammino, sono pesantemente coinvolti in qualcosa che è stato sempre affascinato. Incisione .

Come gli uomini del 1400 e precedent potrebbe fare quelle opere cosi raffinato? Quali materiali e strumenti? Dopo aver visto le grandi opere di Dürer, le illustrazioni grande e meticoloso lavoro di Dore o gil "semplici" opere di Esteve Botey, ho guardato la mia penna e chiedendomi qual è la differenza tra penna e stampa se in apparenza sono uguali? e ha iniziato a distinguere tra una xilografia, una litografia o incisione, colui che ha fatto e come, come raggiungere la superficie lucidata a specchio dei materiali, l'uso di strumenti è e come si usa una pressa a vite, perché si deve bagnare la carta, fino a che punto, e una molto ampia e così via.

Tutto questo mi ha preso un lungo periodo di prove e continua messa in discussione se la semplificazione di metodi, strumenti, materiali, sarebbe contro il suo "spirito" di la stampa ¿Potrebbe "modernizzare" la stampa calcografica e la corrente tecnica?.

Ho raccolto tutte le conoscenze acquisite in altre professioni, per tutta la mia vita, ho provato ad aggiungere il senso artistico dei grandi maestri e tutto quello...  ho lasciato riposare per molti giorni, mesi...

Ho avviato lentamente i nuovi percorsi, un male che doveva necessariamente rimediare ripercorrere i passi, e altri che in realtà conteneva i germi di miglioramento, oggi, dopo i saggi grande e lungo, posso offrire il mio modesto contributo a questa gente straordinaria che guarda e gode di con l'arte, e dell'arte, incisione realizzate con la tecnica denominata "punta secca." materiali semplici e tempo, come sempre previsto.
Entrambi sono stati e sono il crogiolo dove ogni giorno è nato il mio lavoro con un desiderio personale di presentare sempre umile, come è concepita.

Il mio saluto più sincero

Angel Berihuete

PS: Mi scuso per gli errori nella traduzione della vostra bellissima lingua.


HOMEHOME

Carrello  

(vuoto)

Ultimi Arrivi

Nessuna novità in questo momento